giovedì 30 giugno 2011

CARMEN QUESADA TENEDOR - L'ARCOBALENO SUI MONTI

L'ARCOBALENO SUI MONTI
.
Opera dell'artista Carmen Quesada Tenedor
.
.
Carmen Quesada Tenedor
.
è nata a Beas de Segura, in provincia di Jaén,
.
e vive a Cordova, Andalus, Spain.
.





SERGIO MESCHINO - PAESAGGIO IN NICARAGUA

PAESAGGIO IN NICARAGUA



.



Foto di Sergio Meschino



.



Sergio Meschino è nato a Roma



.






.

KARLA FISCHER - CAMPO DI GRANO

CAMPO DI GRANO

.

Opera dell'artista Karla Fischer

.

.

Karla Fischer è nata a Kassel

.


.
.

MARCO NERI - COLLINE CON BALLE DI FIENO

COLLINE CON BALLE DI FIENO


.


Foto di Marco Neri


.


.

mercoledì 29 giugno 2011

lunedì 27 giugno 2011

BARRY GILLETTE - GAZA AT SUNSET

GAZA AT SUNSET


.


Foto dell'artista Barry Gillette


.


.


L'artista vive a Salt Lake City, Utah.


.


MAURO OTTAVIANI - DELFINI GIOCANO AL TRAMONTO

DELFINI GIOCANO AL TRAMONTO

.

dalla raccolta fotografica di Mauro Ottaviani

.

.

Mauro Ottaviani vive a Macerata, Marche, Italia

IRENE SANNA - FANTASIA DI UN TRAMONTO

FANTASIA DI UN TRAMONTO


.


tecnica mista 50x70


.


Opera dell'artista Irene Sanna


.


.


Irene Sanna è nata e vive a Roma


.


.


MAURO CAMPORA - IL TRAMONTO ILLUMINA I CAMPI IN FIORE

IL TRAMONTO ILLUMINA I CAMPI IN FIORE

.

Opera dell'artista Mauro Campora

.

.

Mauro Campora è nato a Genova

.

e vive a Portamaggiore,

.

in provincia di Ferrara, Emilia Romagna, Italia.

.
.

GIUSEPPE BOI - TRAMONTO CAMPANO

TRAMONTO CAMPANO

.

tecnica mista su tela 50x70

.

Opera dell'artista Giuseppe Boi

.

.

FRANCESCO DE MARCO - TRAMONTO SULLA MIA TERRA

TRAMONTO SULLA MIA TERRA

.

olio su tela 200x100

.

Opera dell'artista Francesco De Marco

.

.

Francesco De Marco è nato a Napoli,

.

e vive a Borgagne, Puglia, Italy.

.

.

SERGIO MESCHINO - TRAMONTO IN NICARAGUA

TRAMONTO IN NICARAGUA




.




Foto di Sergio Meschino




.




.




Sergio Meschino è nato a Roma




.








.




facente parte del dipartimento di Rivas




.




.

RYSZARD CHRUSCIEL - GREAT SMOKY MOUNTAINS

GREAT SMOKY MOUNTAINS

.

Foto di Ryszard Chrusciel

.

.

Ryszard Chruściel ha studiato presso

.

la Silesian Technical University

.


.

e lavora presso

.


.

Właściciel · 2000 - ad oggi · Sosnowiec, Poland

.

.

LARA LARI - ORO FUSO

ORO FUSO

.

Foto di Lara Lari

.

.

Lara Lari è nata e vive a Firenze - Toscana

.

.

GIOVANNI D'ACQUISTO - PESCI AL TRAMONTO

PESCI AL TRAMONTO

.

Opera dell'artista Giovanni D'Acquisto

.

.

Giovanni D'acquisto è nato a Palermo,

.

e vive Marsala, Sicilia, Italia

.

.

FRANCESCO DE MARCO - TRAMONTO SUL CARSO TRIESTINO

TRAMONTO SUL CARSO TRIESTINO


.


Opera dell'artista Francesco De Marco


.


Francesco De Marco è nato a Napoli,


.


e vive a Borgagne, Puglia, Italy.
.


.




FLAMINIA STIPA - TRAMONTO SUL MARE

TRAMONTO SUL MARE

.

Foto di Flaminia Stipa

.

.

Flaminia Stipa è nata a Catania, Sicilia,

.

e vive a Roma

.

MAURO OTTAVIANI - GIOCANDO CON IL TRAMONTO

GIOCANDO CON IL TRAMONTO


.


dalla raccolta fotografica di Mauro Ottaviani


.


.


Mauro Ottaviani vive a Macerata, Marche, Italia


.


.


FRANCISCO ARMANDO GARCIA KURL - IL TRAMONTO E L'ALBERO

IL TRAMONTO E L'ALBERO




.




Foto di Francisco Armando Garcia Kurl




.









ILARIA PROIETTI - TRAMONTO A RODI - GRECIA

TRAMONTO A RODI - GRECIA

.

Foto di Ilaria Proietti

.

.

Ilaria Proietti, giornalista,

.

è nata a Roma

.

e vive a Giulianello,

.

in provincia di Latina, nel Lazio - Italia

.


.



giovedì 23 giugno 2011

GASPARE BRUSCHINI - DIVERTENDOSI A RIMARE



DIVERTENDOSI A RIMARE


.


Libro di poesie di Gaspare Bruschini


.


a cura di Ilaria Romano


.


con le testimonianze di




Nazzarena Maciucca


e


Maria Cherchi






Per una testimonianza




di Maria Cherchi

Ci trovavamo nel nostro orto. Gasperino aveva accettato di potare i nostri alberi da frutto. Era arrivato di buon mattino su un motorino capriccioso che tardava ad avviarsi e che non sembrava volerlo far ripartire. Notai che gli parlava amichevolmente e questo non mi apparve una stranezza.
Cominciò il suo lavoro. Io mi davo da fare intorno ai miei fiori, lui prendeva a potare aranci e limoni, lentamente e con molta attenzione.
Il segaccio che gli avevamo fornito funzionava, ma non tirava dritto. Un gesto mi sorprese: staccò un limone, lo segò in due parti e con il succo fragrante ungeva il segaccio di tanto in tanto. Mi avvicinai e mi dichiarai sorpresa e ammirata per una soluzione pratica che non conoscevo.
Timidamente si aprì al racconto di sé, in italiano. Raccontò di essere figlio di vignaioli e di non aver mai appreso direttamente dalla famiglia, vale a dire fin dall’infanzia, l’arte della potatura degli alberi da frutto. Solo da adulto, guardando a quel che facevano gli altri potatori aveva appreso quanto bastava per poterne fare un mestiere. Diceva: “dall’esterno l’albero rigoglioso sembra facile da affrontare; quando però si entra con la scala dentro l’albero tutto si confonde, nulla è più chiaro, si deve andare avanti cercando di capire perchè l’albero è cresciuto così e non in altro modo, e si deve sfrondarlo senza rompere la meraviglia del suo sviluppo”.
Trovai bellissima questa spiegazione, immaginando che un forte timore panico nato dall’osservazione della natura lo portasse a sentirsi nel cuore della pianta come dentro a un santuario.
Mangiò più volte alla nostra tavola e invitato mi raccomandava di servirgli verdure, minestre e contorni freschi, naturali.
Non tornò più da noi perchè di lì a poco cessò di prestare lavoro presso terzi. Lo ritrovai, sorridente ed elegantissimo, in un completo accurato, giacca, gilet e cravatta, nel nostro centro sociale anziani. Mi salutò, si dichiarò in buona salute e sereno. Lo incrociavo con il suo passo tranquillo, mani in tasca, quando andavo in ufficio e lui faceva il suo quotidiano passaggio al Centro.
Qualche tempo più tardi appresi da Nazzarena, mia storica collega di ufficio e amica, che aveva trovato ospitalità da Don Ottaviano nella canonica, dove aveva portato tutte le sue cose e fra queste i suoi manoscritti, patrimonio personale di riflessioni al quale doveva essere legatissimo. Nena gli propose di trasferire quei testi in dattiloscritto informatico, leggibile a caratteri di stampa. Probabilmente lui accettò, perchè quei quaderni passarono in mano di Nena ed io ebbi così modo di vederli. Erano pagine ordinatissime senza abrasioni o cancellature, file di quartine disposte su tre colonne in una stessa pagina in orizzontale. Mi tornò in mente l’albero al quale bisognava dare forma dall’interno: l’impaginazione esprimeva un bisogno di rigore e non certo una colta scelta estetica.
Nena portò a termine, con abnegazione e forza di volontà, il suo lavoro, e si deve a lei se questo libro ci restituisce un uomo semplice, segnato da un grande rimpianto. Mi sono prestata volentieri a correggere le bozze di questo testo e nel corso della lettura continua, così come sono continui questi testi, non interrotti da segni di interpunzione (salvo che nell’ultimo testo dove compare isolato un punto interrogativo), non mi è stato difficile cogliere il senso e la rassegnata saggezza con cui il rimpianto degli studi mancati e della formazione dell’uomo sono stati vissuti. A cominciare dal tardivo apprendimento delle potature degli alberi da frutto, alle scuole elementari che non hanno avuto seguito, alla passione per il clarinetto abbandonato con sofferenza perchè nessuno forse gli insegnò le tecniche più semplici di respirazione e emissione del fiato, al mandolino il cui studio e pratica rimasero per sempre appena dilettanteschi.
Rimpianto del sapere insomma, al quale queste rime rendono un tributo, denso e fitto come quell’albero al quale Gasperino guardava sentendone la forza misteriosa.



.

martedì 21 giugno 2011

BARBARA CALCEI - MAMMA IN CAMPAGNA

MAMMA IN CAMPAGNA

.

Opera dell'artista Barbara Calcei

.

Barbara Calcei, ritrattista,

.


.

è nata a Genova

.

e vive a Roma.

.

.

MARCELLA MANDIS - TORNANDO AL TRAMONTO

TORNANDO AL TRAMONTO

.

Opera dell'artista Marcella Mandis

.

.

Marcella Mandis è nata a Cagliari

.


.

.

BAMBAMG WIWOHO - IL BAMBINO E IL PESCIOLINO

IL BAMBINO E IL PESCIOLINO

.

Opera dell'artista Bambang Wiwoho

.

Bambang Wiwoho è nato a Semarang

.

in provincia di Central Java, Indonesia

.

e vive a Denpasar in provincia di Bali, Indonesia

.

-

.



ANNIE RIOLACCI - CENA AL MARE

CENA AL MARE

.


Foto dell'artista Annie Riolacci

.

Annie Riolacci è nata a Calvi, Corse, France

.

e vive a Sète,

.

comune nel dipartimento dell'Hérault in Languedoc-Roussillon,

.

nel sud della Francia.

.

sabato 18 giugno 2011

BARRY GILLETTE - TRASCENDENCE

BARRY GILLETTE - TRASCENDENCE

.

Opera dell'artista Barry Gillette

.

.

L'artista vive a Salt Lake City, Utah.
.

MANLIO RONDONI - I SOGNI DELLE PAROLE

I SOGNI DELLE PAROLE

.

Opera del M° Manlio Rondoni

.

.

Manlio Rondoni

.

vive a Velletri (Lazio - Castelli Romani - Italia)

.

.

PASCAL DUVET - LA FINE DI UN SOGNO

LA FINE DI UN SOGNO

.

Opera dell’artista Pascal Duvet

.

.

Pascal Duvet è nato a Lilla

.


.

FRANCESCO DE MARCO - IL RIPOSO

IL RIPOSO

.

Opera dell'artista Francesco De Marco

.

.

Francesco de Marco è nato a Napoli

.

e vive a Borgagne, Puglia, Italy.

.

.



DA INTERNET - MOVIMENTO ... ACQUA E SOLE

MOVIMENTO ... ACQUA E SOLE



.



OPERA DA INTERNET


.


ricerca di Fabrizia Accorsi



.



.



.



Fabrizia Accorsi è nata a Casablanca (Marocco)



.
e vive a Pescara (Provincia nell’Abruzzo – Italia)



.



ERNESTO SCIVOLI - L'UOMO - TU STESSO DEVI ... M.K. GANDHI

L'UOMO - TU STESSO DEVI ... M.K. GANDHI

.

Opera dell'artista Ernesto Scivoli

.
.

Ettore Scivoli è nato a Mirabella Imbaccari in Provincia di Catania.
.
Da giovane si trasferì in Germania
dove riuscì a sviluppare la sua passione pittorica
frequentando anche alcuni corsi con maestri tedeschi
per poi approfondire la sua cultura artistica
nell’Accademia di pittura di Stoccarda “Freie Kunstscchule.
.

La sua prima esposizione personale
il 18 marzo 1990 ad Herremberg, nel Ranzenspanner.
.

Ora vive a Pollica in Provincia di Salerno
dove è arrivato seguendo il suo amore.
.


.

Umberto Proietti

RAFFAELE BASSANO - LA LUNA E IL SOGNATORE

LA LUNA E IL SOGNATORE

.
Acrilico su tela 70 X 100

.
Opera dell’artista Raffaele Bassano

.

.
Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna … punito

perché vede l’alba prima degli altri.


Amica silenziosa ed eterna

compagna instancabile delle mie notti

luce dei miei pensieri solitari

Di lassù, apparentemente immobile

lei assiste alla commedia dell’uomo

ai suoi drammialle sue tragedie

alle sue farse

alle sue scoperte


Cerca la Luna , raccontale i tuoi sentimenti, i tuoi desideri

i tuoi sogni, anche i più nascosti,

chiedile di te, degli altri, del mondo, dell’universo, dell’infinito

Lei, paziente, ascolterà tutto, si caricherà dei tuoi dilemmi

e sicuramente ti parlerà


Avrai uno spirito nuovo con cui poterti aggirare in favolose

sensazioni da realizzare

con cui potere scrivere una musica diversa

con cui potere osservare i colori del mondo

con cui potere compiere opere nuove


dillo alla luna

e lei diventerà mezza per poterti cullare

e solo quando sarai sereno diverrà piena di nuovo così da poterti sorridere,

perché lei è la madre di tutte le cose

lei è la creazione di tutte le luci

lei è la mano che da sempre ci guida

e che per sempre ci guiderà

quindi quando sentirai tutto ciò

dillo alla luna

e lei ti aiuterà.


E ricorda

al calare della nuova sera

se avessi ancora bisogno

la Luna sarà nuovamente lassù


Chiamala

si ricorderà di te

.

.

.

Raffaele Bassano

è nato il 1 Giugno 1960 a Guardiagrele

e vive a Fornovo Di San Giovanni in Lombardia.


Ha iniziato nel 2000 con la pittura astratta,

come artista autodidatta

seguendo l’istinto e l'emozione,

miscelando colori e poesia,

sempre alla ricerca di nuove ed intime emozioni artistiche.

.

Umberto Proietti

.

lunedì 6 giugno 2011

MOSTRA AL FORTE SANGALLO, NETTUNO 6-12 GIUGNO 2011



PAOLA DONDONI, SMERALDA DONATO E BARBARA MARZELLA

A cura di Rubina Brugugnoli

L’approdo è la mostra collettiva di Paola Dondoni, Smeralda Donato e Barbara Marzella, che si inaugurerà Lunedì 6 Giugno 2011 alle ore 18.00 presso il Forte Sangallo di Nettuno. Un percorso che si snoderà tra pittura e maiolica italiana e che vuole omaggiare la città di Nettuno.
La mostra sarà visibile al pubblico fino a domenica 12 giugno, con i seguenti orari: 9.30-12.30, 16.00-20.00.

Paola Dondoni presenta L’omaggio, un lavoro su pannelli di maiolica che introduce alle già note acqueforti del maestro austriaco, ma nettunese di adozione, Georg Keil. Inoltre la Dondoni includerà opere recenti sul mondo di Arlecchino e sulla Commedia dell’Arte. La maiolica che l’artista espone, è realizzata secondo la tecnica A Gran Fuoco. Paola nasce a Roma dove inizia a studiare l’arte della ceramica con i maestri Gastone Primon e Alberto Muro. Frequenta l’Accademia di Belle Arti nella sezione di Scenografia.

Smeralda Donato con Il Particolare Contrastante, lavora su tele e pannelli di legno, utilizzando una tecnica mista che vede l’uso di smalti, acrilici, foglie dorate e argentate, brillantini, stucchi colorati e vernice spray, a cui aggiunge copertoni, chiodi, coralli e altri oggetti d’uso comune. Questo duello fra sistemi così diversi indica il dualismo-scontro uomo-natura. Smeralda nasce a Roma; inizia a studiare decorazione pittorica presso l’Accademia Del Superfluo di Roberto Lucifero; poi si specializza nelle antiche tecniche della decorazione pittorica presso la Lignarius Arte&Restauro di Roma.

Barbara Marzella nasce a Roma; specializzata in Decorazione Pittorica, Decorazione Medievale e Restauro, Tutela, Valorizzazione e Gestione dei Beni Culturali. Ha lavorato presso la Fondazione Giorgio de Chirico, L’Accademia d’Arte Americana, Palazzo Liguori, Palazzo Sforza Cesarini, Palazzo Principale Quartiere Coppedè. Barbara presenta Sfumature, una serie in acrilico e olio su tela, dove ogni volto è parte della vasta gamma di sensazioni che compongono l’animo umano. L’artista ha scelto di iniziare il suo processo lavorativo, versando del colore sulla tela e facendolo scorrere liberamente. Questo movimento naturale ha prodotto vere e proprie tracce cromatiche, fusioni di tonalità diverse, sopra le quali prendono vita i volti immaginati dall’artista.